6 voci di corridoio su Facebook

6 novembre 2018

🕵 Zuckerberg raccoglie i tuoi dati e li vende ai governi

Se sei così sospettoso, costruisci un bunker, ascolta il giradischi e mangia frittelle, perché le frittelle sono l’unica cosa abbastanza sottili per lo spazio tra la porta del bunker e il pavimento. Prendi l’utile abitudine di ripulire le tue chat, non postare sulla tua pagina dove nascondi la gioielleria, e non tatuarti il pin della tua carda di credito sulla pelle.

👴 Ci sono solo persone anziane qua sopra

E questa ferisce davvero i nostri sentimenti. Zuckerberg è una persona intelligente e inventa sempre nuove funzioni per attirare diverse fette di pubblico. Per esempio, quelle gif che ti piacciono tanto, pensi davvero che uomini e donne anziani ne abbiano bisogno? Non hanno alcun interesse in immagini che si muovono.

E quelle Storie? Cosa possono postare i pensionati li sopra? Le loro nuove borse d’acqua calda? O pannelli di muschio? Perché no, fra l’altro. Siamo ancora giovani dentro e possiamo postare Storie non peggiori delle tue.

Quindi, niente panico. L’utenza di Facebook va bene: differente e di età mista. Non dimenticare che questo social network è stato creato da uno studente ed era prima di tutto pensato per lo studio. Le persone non perdevano tempo ma condividevano conoscenza lì sopra. Scopri come Mark Zuckerberg ha creato il tutto, è davvero interessante.

🤓 È un network noioso e tedioso, pieno di testi lunghi

Ancora una volta, non è vero. E Facebook non ha nulla per cui essere biasimato: limitati a seguire i profili che ti interessano. Aggiorna il tuo feed e personalizza le impostazioni, e tutto diventerà fantastico.

Le regole funzionano per Facebook come per la vita reale: i Mi piace attirano attenzione, e dovresti smettere di seguire le cose che non ti interessano. Per quanto riguarda i testi lunghi, anche questo non è vero: ci sono testi di differente lunghezza e numero di caratteri, e le immagini con didascalie brevi sono le più apprezzate.

🤵 Uomini “passionali” tentano di fare conoscenza con qualsiasi ragazza e mandano foto non richieste direttamente nelle chat

Che dire? Sì, succede. Se sia un bene o un male non lo sappiamo.

Come evitare queste situazioni? Evita di: accettare richieste di amicizia da utenti sospetti, mettere like alle loro pagine, attirare la loro attenzione.

Ma se ricevi un messaggio tipo “Sei bellissima, vuoi fare sesso?”, banna il soggetto immediatamente. Se continua a stalkerarti attraverso un altro account, contatta il supporto di Facebook o invia gli screenshot della conversazione alla polizia. Non lasciare che nessuno rovini il tempo che spendi su Facebook.

👽 Se dici “Voglio una vacanza”, vedrai immediatamente pubblicità di hotel su Facebook

È vero. Ma non basta dirlo, devi anche cercarlo su Google. Questo è tutto. Vedrai costantemente costumi da bagno, creme solari e pubblicità di infradito. Anche gli specialisti del targeting devono portare a casa uno stipendio, comprendili.

👮 Foto e testi vengono rubati molto spesso

Vorremmo darti buone notizie in merito, ma purtroppo è vero. È la piaga non solo di Facebook ma di qualsiasi social media. Per qualche ragione le persone pensano che tutto ciò che è pubblicato sui social network appartenga automaticamente a tutti. Riscrivono gli articoli semplicemente cambiando titoli e ordine dei paragrafi. Prendono foto da gruppi tematici senza mettere la didascalia “rubato da internet”.

Gli autori possono essere protetti? Sì, possono, ma servono una buona dose di fatica e denaro. Prima di postare qualcosa, visita un notaio e certifica ogni parte del tuo testo – si dice che offrano sconti sui post divertenti. Oppure puoi pubblicare un libro o un album: in questo modo avrai la prova che l’autore sei tu, non qualcun altro. Oppure puoi semplicemente postare i testi di fronte al ladro, tirarti i capelli e piagnucolare dicendo “Questo è il mio testo!”, avrai sicuramente simpatia e rispetto, mentre il ladro riceverà disprezzo e offese.

A tal proposito, qualche tempo fa abbiamo scritto su dove trovare legalmente immagini gratuite. Invia questo link a quelli che vogliono derubarti e continua a fare grandi post — hai la nostra benedizione.

CONDIVIDERE:
Abbonarsi alla newsletter di Onlypult settimanale