Il selfie giusto

13 marzo 2019
CONDIVIDERE:

Lo scopo principale di ogni blogger è sviluppare le proprie abilità e guadagnarci sopra. Puoi scherzare sul mondo virtuale finché vuoi, ma ride meglio chi lì sopra guadagna soldi.

Fare selfie veloci e carini è un’abilità primaria. Ne hai bisogno per i casi in cui, per esempio, ti svegli nel bel mezzo della notte e sei già pronta per un selfie da pubblicare insieme ad hashtag carini e buffi. Come puoi imparare a farlo?

Ecco alcuni suggerimenti dai fotografi:

Angolo

via GIPHY

Il punto focale, o angolo, è la vera madre di tutti i buoni selfie e può fare miracoli. Questo è il motivo per cui alcune persone non hanno niente in comune coi loro avatar. Conosci questo scherzo: “Se mi perdessi in una foresta e i soccorsi avessero solo le mie immagini social, non mi troverebbero mai”? Descrive perfettamente la situazione sopra descritta. Quindi, migliora le tue possibilità di sopravvivere facendo selfie in cui sembri te stesso di tanto in tanto.

Il perfetto angolo per farsi un selfie si ottiene mettendo il telefono poco al di sopra della faccia. Se fai un selfie nel modo sbagliato, otterrai il tuo “amato” doppio mento. Lo otterrai anche se non ce l’hai. E se fai un piccolo sforzo, potrai:

  • Sembrare più in forma e giovane;
  • Migliorare e “correggere” la forma del tuo volto;
  • Ottenere l’effetto “occhi spalancati” e uno sguardo espressivo;
  • Mostrare non solo la tua faccia ma una parte del tuo corpo e gli interni che ti circondano

Per farla breve, l’immagine dovrà essere molto carina, luminosa e interessante. Le persone dovranno avere qualcosa da guardare e commentare.

Ma! Non mettere la fotocamera troppo vicina alla tua faccia. A causa della distorsione (deformazione dell’immagine), potresti trovarti una fronte grande quanto quella di Socrate (peraltro, anche lui è come noi: un vero “blogger”-filosofo dall’antica Grecia) e un mento piccolo e debole. Fai così solo se vuoi un’immagine divertente.

Luce

via GIPHY

Se sei al chiuso, avvicinati a una finestra. Posati metà girata al muro. Ruota la testa in direzioni diverse per un po’ per scegliere l’angolo migliore – ne hai bisogno per trovare il miglior angolo per la tua faccia e usarlo sempre quando fai foto con il tuo smartphone o macchina fotografica. Sentiti come una star di Hollywood – il tuo attore preferito si ricorda del miglior angolo della sua faccia costantemente.

Fai quanti più scatti possibile, dopodiché analizza il risultato, e ripeti o migliora le foto buone.

Cattiva decisione: fare foto sotto luce artificiale che arriva dal soffitto – otterrai una foto effetto “panda”. Quindi, se c’è solo luce artificiale, tieni il tuo smartphone non oltre ma approssivamente ad un angolo di 45º. Inoltre, la luce dello schermo di un PC potrebbe dare alla tua pelle un leggero tono da “zombie”, del quale non hai comunque bisogno.

Sfondo

via GIPHY

Per favore niente gatti che defecano (scusa) e pile di vestiti in disordine nello sfondo. Ma li hai sempre lì per qualche ragione.

Sii sicura di non avere “spazzatura” fotografica nello sfondo, i ritratti con nulla che distragga l’attenzione dall’oggetto principale sono quelli che appaiono meglio di tutti. Se non puoi liberarti di un brutto sfondo, usa la modalità ritratto e focalizza la camera sulla tua faccia il più possibile.

Scopo e significati da raggiungere

via GIPHY

Certo, puoi farti selfie solo per divertimento, ma è meglio metterci un’idea. Si tratta di buon senso e un po’ di creatività: se una foto è fatta per un post lavorativo di routine o promozione di beni popolari, è importante selezionare i vestiti giusti e l’espressione facciale e mettere da parte i tuoi pigiami. Se è un tuo post personale sulla vita, è tutto il contrario (e dovresti aggiungere qualche pancake nello sfondo).

Evidenziatura

via GIPHY

E infine, evidenza un po’ – renderà la tua faccia fresca e lucente. Prendi un pennello da trucco e passalo su guance, ponte del naso, mento e fronte per far apparire la tua pelle più salutare e attraente. Funziona perfettamente sia per uomini che donne e richiede giusto un paio di secondi.

E non dimenticare la ventola! Siamo tutti così belli coi nostri capelli (e barbe) mossi dal vento!

Abbonarsi alla newsletter di Onlypult settimanale