Riflettendo su questioni globali: come i blog e i social media cambiano nel 2019

2 aprile 2019

Se non hai ancora avuto tempo di riflettere su come i blog e i social media stanno cambiando, facciamolo insieme. Ci sono cambiamenti? Ebbene sì. Sono regolari e graduali, potremmo perfino definirli in evoluzione.

Essere un blogger non è più solo un trend: è prestigioso, richiesto, e qualche volta implica che la persona che ha scelto questa occupazione è intelligente. Il blogging è un lavoro vero e proprio, a dispetto di quanto si dica.

Tutti bloggano con eccitazione. Le persone sanno che un canale di informazione non è abbastanza per attirare clienti. Non solo comunicano o vendono via Internet, “presentano” sé stesse. Facciamo copie “digitali” del nostro io interiore, arrivando sempre più vicini al “paradiso” virtuale fatto di “angeli” di pixel. Un giorno, nasceremo direttamente su Internet.

🍩🍩🍩

I micro blogger sono ancora al top dallo scorso anno. Sono sicuri e fieri di sé stessi perché i grandi brand internazionali fanno ancora pubblicità non solo coi blogger di maggiore portata ma anche con gli autori di nicchia. E questo significa che i rappresentanti dell’industria tengono le orecchie aperte e sono pronti a collaborare con i blogger di nicchia.

🍒🍒🍒

I blogger hanno pienamente conquistato i media e qualsiasi loro post può essere sempre trovato sui portali di notizie. Tuttavia, possiamo già farne a meno: ad oggi le notizie sono più vicine alle persone e, molto spesso, una notizia ed il suo pubblico possono incontrarsi direttamente su Facebook. L’individualismo creativo guida il mondo.

🍹🍹🍹

Sfide e divertimento comandano. Recentemente, l’intero mondo è stato catturato da una sfida dei 10 anni di massa: tutti, cani inclusi, hanno postato le loro foto di “10 anni fa” e “oggi”. Tutti ne hanno preso parte: da Jennifer Lopez ai bibliotecari. È stato divertente! Inoltre, parlando di divertimento, se ancora non lo hai fatto, segui l’account Egg Gang. È letteralmente il mistero dell’anno, e faresti bene a seguirlo per scoprire come finisce. Oltre 50 milioni di like — un vero e proprio record!

🌶🌶🌶

I meme stanno diventando più tolleranti. Non tutti, ma è un trend ovvio. Le persone non mettono like e non postano scherzi su sessismo, violenze, bullismo ecc.

È un chiaro segno che la nostra società si sta sviluppando. L’umorismo sta diventando più sofisticato, e c’è la possibilità che gli alieni non ci considerino barbari e vengano a conoscerci.

🍥🍥🍥

La “guerra” per like del 2019 ha portato i blogger sulla cattiva strada.

Da una parte, c’è molta “spazzatura” in live stream perché alcuni blogger sono pronti a fare stream nudi per spingere la loro portata; dall’altra parte, questa “guerra” ci consegna persone che sono davvero brillanti. Il loro approccio è geniale e (spoiler) può essere preso in prestito.

✨✨✨

I commenti dominano ancora Facebook, quindi non curarti dei like e sprona il tuo pubblico a discutere temi diversi. Dovresti aver imparato come farlo già dallo scorso anno ma, in caso, ripassiamo ancora una volta: gioca, fai sondaggi come “Quale maglietta mi sta meglio?” che incoraggiano i follower a commentare, o scrivi post provocatori che non pubblicheremo perché non siamo quel tipo di persona. Ok, a volte, forse.

🍧🍧🍧

Nel frattempo, Instagram acquisisce sempre più utenti e sta perdendo la sua patina di “glamour” per diventare un social network più “reale” vicino alla vita di ogni giorno. Ha meno foto “lucide” e più comunicazione coi follower e testi interessanti ora. Postare un’immagine photoshoppata e scrivere una bella frase non è più abbastanza. Ora devi sforzarti per comunicare con il tuo pubblico.

Per farla breve, Instagram sa cosa piace alle persone e lo implementa, diventando così uno dei siti più popolari del web.

🍭🍭🍭

Quindi, qualsiasi trend tu decida di seguire, sono tutti positivi. La cosa più importante è tenersi aggiornati!

CONDIVIDERE:
Abbonarsi alla newsletter di Onlypult settimanale