Come creare un piano di social media marketing: esempi e modelli

30 marzo 2020

Il numero di account, post, likes e commenti sui social media è in costante crescita. Puoi notare che alcuni di loro riescono a uscire fuori dal coro, e altri no.

Tuttavia, il successo sui social media non è casuale e molti fattori influenzano la tua presenza online. L’unica cosa che hanno in comune tutti i marchi influenti è un chiaro piano per i loro social media. Questa guida ti spiegherà perché è importante e ti guiderà passo dopo passo lungo questo processo.

Cos’è un piano social media per social media?

Un piano editoriale è un progetto completo che definisce le tue azioni sui social media. Risponde a domande cruciali sui tuoi contenuti, su chi li sta fruendo e su come vuoi che influenzino gli utenti. In generale, è legato a un determinato obiettivo per I tuoi social media come aumentare la brand awareness, generare nuovi contatti, creare una community online, offrire servizi ai clienti e così via.

Perché hai bisogno di un piano social media?

Avere una presenza sui social media non è più facoltativo per le aziende. Più aspetti a prenderlo sul serio, più perdi. Ecco alcuni dei modi in cui il social media marketing può aiutare la tua attività:

  • Rendendo il tuo sito web più visibile a tutti gli utenti di Internet;
  • Costruendo la fiducia con i clienti e potenziali clienti;
  • Stabilendo più partnership;
  • Stando un passo avanti rispetto alla concorrenza e trovare modi nuovi e creativi per mostrare il tuo prodotto / servizio;
  • Dando al tuo brand un tocco personale.

I tuoi potenziali clienti cercano aziende online e tu hai il potere di fare in modo che trovino informazioni sul tuo brand. Ancora più importante è assicurarti che il primo risultato dei motori di ricerca sia la pagina web da te controllata. Se trovano prima il tuo profilo sui social media, gli utenti visualizzeranno i contenuti curati da te.

Ad esempio, hai profili Instagram e Facebook che funzionano molto bene. Se gli utenti cercano il nome della tua azienda su Google, queste pagine saranno le prime che incontreranno. Se il tuo piano social tiene conto di tutti i tuoi obiettivi, puoi convertire i visitatori in clienti.

In termini di fiducia degli utenti, avere una strategia ti aiuta a rispondere alle domande che influenzano le decisioni di acquisto. Analizziamo tre scenari che potrebbero verificarsi quando le persone guardano i tuoi social media:

  • Non ci sono profili social, il che ti fa sembrare meno affidabile.
  • I tuoi account non sono attivi e non forniscono informazioni pertinenti. Anche in questo caso, perdi alcuni punti fiducia e rischi di perdere un cliente.
  • Si imbattono nel tuo profilo ed è pieno di contenuti informativi e divertenti. Man mano che scoprono il tuo brand e i tuoi valori, ti vedranno come un servizio affidabile e si relazioneranno a te a un livello più profondo.

L’ultima cosa su cui vogliamo focalizzarci è la promozione di partnership attraverso i social media. Proprio come gli utenti regolari cercano il tuo brand online, i potenziali partner stanno facendo la stessa cosa. Puoi formare utili partnership di riferimento e cercare influencer di nicchia con cui il tuo pubblico di destinazione potrà creare una connessione.

8 passaggi per creare un piano social media

Se non sai da dove iniziare con la pianificazione dei tuoi contenuti, abbiamo creato un sistema per coprire tutte le basi passo dopo passo. Ricorda che questo piano non è scolpito nella pietra, quindi puoi essere flessibile nel modo in cui desideri utilizzarlo. Usa questo modello come base e adattalo a seconda della tua situazione particolare.

Passaggio 0. Valuta lo stato attuale del social media marketing

Prima di passare al processo di pianificazione, valuta l’aspetto attuale dei tuoi social media. Cosa sai degli account social che stai già utilizzando? Hai bisogno di concentrarti maggiormente su alcuni di essi? Hai bisogno di attingere a nuove reti?

Considera i seguenti fattori:

  • Pubblico. Molto probabilmente, hai un pubblico diverso sulle diverse piattaforme. Confrontali in base alle caratteristiche principali e scopri quali dati demografici del pubblico si sovrappongono.
  • Tempo. Guarda quanto tempo dedichi ai singoli account. Se c’è una correlazione tra quanto sei concentrato su una piattaforma social e le sue prestazioni, ti darà informazioni utili.
  • Risorse. Definisci un quadro generale di quanto denaro stai spendendo e di cosa avrai bisogno per ottenere i tuoi obiettivi. Ciò include copywriter, designer, videografi, ecc.

Valuta lo stato attuale dei tuoi account sui social media per determinare di cosa non sei soddisfatto. Per apportare miglioramenti, dovresti imparare dai tuoi errori ogni volta che li scopri.

Ad esempio, potresti analizzare il tuo andamento medio su tutte le tue piattaforme. Supponiamo che il tuo pubblico principale sia su Facebook, Twitter e Instagram. Crea una tabella per confrontare i tuoi follower, account che ti seguono, menzioni, condivisioni e likes. Usa queste informazioni come punto di partenza e fai riferimento ad esse durante tutta la campagna.

Step 1. Definisci i parametri e imposta gli obiettivi principali per il tuo piano dei social media

Esiste un metodo famoso utilizzato nella definizione degli obiettivi chiamato SMART. Questo approccio afferma che affinché un obiettivo diventi una realtà, i tuoi obiettivi devono seguire diversi requisiti:

  • Specifici – Per esempio aumentare i tuoi followers di Twitter.
  • Misurabili – Puoi porti l’obiettivo di raddoppiare il numero dei tuoi followers.
  • Accessibili – Non essere troppo presuntuoso, controlla che sia effettivamente possibile raddoppiare i tuoi followers a questo punto.
  • Rilevanti – Potresti non aver bisogno di ottenere follower su Twitter e, invece, dovresti concentrarti su Instagram.
  • a Tempo – Imponiti una finestra di tempo in cui ottenere i risultati, ad esempio 6 mesi.

Alcune aree di presenza sui social media sono più importanti di altre. Ad esempio, potresti lavorare su brand awareness, relazioni pubbliche, community di sostenitori, vendite e potenziali clienti, ecc. In qualità di manager, devi decidere su quali obiettivi concentrarti di più. Ecco un esempio di come priorizzare gli obiettivi:


In termini di parametri da dover monitorare, possiamo individuare i seguenti cinque:

  1. Reach – Numero di followers / fans / abbonati / connessioni e percentuale di visibilità;
  2. Engagement – Condivisioni pubbliche, likes, e commenti;
  3. Acquisizioni – Attività per guadagnare un fan, un follower, un abbonato, un lettore, ecc.;
  4. Conversione – Percentuale di consumatori che intraprendono l’azione che vuoi che intraprendano;
  5. Attività – Condivisione di foto e video, blog, recensioni e pubblicazione di altri contenuti.

Assicurati di trasformare questi parametri in informazioni utilizzabili. È inutile raccogliere semplicemente i numeri se non li userai per guidare le tue azioni e le modifiche future.

Step 2. Conosci il tuo pubblico

Sappiamo intuitivamente come comunicare al meglio con diversi tipi di persone nella nostra vita personale. Allo stesso modo, il tuo piano dei social media dovrebbe identificare il tipo di utente specifico a cui indirizzerai i tuoi contenuti.

Dai un volto umano ai gruppi target principali della tua base di clienti creando una “persona” del pubblico. Ti aiuterà a comprendere ogni segmento generale della tua base di clienti senza raggrupparli tutti insieme. Questo metodo si basa sulla determinazione delle esigenze e dei desideri specifici del cliente.

Studia bene le statistiche e impara il più possibile sulle persone che interagiscono con il tuo brand online:

  • Età
  • Ubicazione
  • Professione
  • Reddito
  • Punti dolenti (che la tua azienda può aiutare a risolvere)
  • Social network più utilizzati


Molto spesso, verranno fuori diverse persona perché le persone potrebbero acquistare i tuoi prodotti per motivi diversi. Un gruppo potrebbe essere alla ricerca di originalità o individualità. In altre parole, hanno bisogno di avere cose che non sono possedute da altri.

Le motivazioni per gli acquisti di un altro gruppo potrebbe essere il comfort - o il desiderio di comfort. È uno dei principali moventi emotivi utilizzati in ogni settore: vendita al dettaglio, viaggi, trasporti, bellezza e molti altri.

Step 3. Condurre un’analisi competitiva

Un’analisi competitiva ha lo scopo di identificare i punti di forza e i punti deboli dei tuoi concorrenti. Puoi imparare dai pezzi grossi del tuo settore cosa stanno facendo bene, e allo stesso tempo puoi vedere anche quali strategie non stanno funzionando.

Utilizza i seguenti quattro passaggi nella tua analisi:

  1. Determina i tuoi principali concorrenti. Ciò include l’identificazione di parole chiave pertinenti, controllare quali brand appaiono in base ad esse nei motori di ricerca e l’esame dei risultati di ricerca sui social. Potresti scoprire che i tuoi principali concorrenti sono marchi che non somigliano affatto al tuo.
  2. Scopri cosa stanno facendo. Quali social network usano e che tipo di dati puoi raccogliere da loro? Tieni traccia degli stessi parametri che usi per i tuoi profili social (se possibile).
  3. Fai un’analisi SWOT. Questo termine indica: punti di forza, debolezze, opportunità e minacce. Un’analisi SWOT presta uguale attenzione agli aspetti interni positivi e negativi delle tue attività.
  4. Integra i dati di monitoraggio dei media. Oltre a generare revisioni mensili o annuali, incorpora dati in tempo reale nella tua prossima analisi. Questo ti aiuterà a rimanere informato in qualsiasi momento sulle conversazioni social che coinvolgono i tuoi concorrenti e il tuo settore.


Alla fine dell’analisi della concorrenza, dovresti avere una idea chiara di:

  • Quando dovresti pubblicare i tuoi contenuti;
  • Con quale frequenza dovresti farlo;
  • I migliori tempi di pubblicazione per il tuo settore;
  • Lingua e tono che dovresti usare;
  • Tipo di contenuto che funziona bene nella tua nicchia;
  • Frustrazioni e reclami da parte degli utenti.

Step 4. Raccogli le idee e trova ispirazione

Naviga su Internet e guarda gli altri account per vedere quali sono le campagne social di maggior successo. Questo ti aiuterà a saperne di più su ciò che preferisce il pubblico generale. Esistono alcuni pattern ricorrenti in molte campagne di marketing online popolari e trarrai molti vantaggi dal capire quali siano.

Non devi necessariamente cercare post nella tua nicchia specifica. Se estendi la tua ricerca, potresti trovare qualcosa di inaspettato ma molto utile. Dopotutto, non è sempre l’argomento che ha reso virale la campagna, a volte è l’approccio utilizzato dai social media manager, da cui puoi sempre trarre insegnamento.

Per esempio, guarda il Frappuccino Unicorno di Starbucks. Il lancio nel mercato di questo drink è apparso su molte testate e ha conquistato il cuore del pubblico di Starbucks più giovane. È stato disponibile solo per una settimana e ha generato quasi 155.000 post su Instagram durante quel periodo. Starbucks ha sfruttato il trend e ha condiviso in continuazione i contenuti degli utenti.


Per diversi anni consecutivi, Spotify ha offerto ai suoi utenti un regalo di fine anno ricco di dati. La piattaforma ha generato playlist personalizzate delle canzoni preferite dagli utenti durante tutto l’anno. Possono anche vedere i minuti totali di ascolto in streaming, i generi e gli artisti preferiti. Il risultato migliore per l’azienda è che molti utenti sono felici di condividere le loro playlist ed essenzialmente offrono una promozione gratuita al servizio.


Un altro grande esempio di utilizzo di vivide reazioni online è IHOP. La International House of Pancakes iniziò improvvisamente a farsi pubblicità come International House of Burgers. L’indignazione ha portato migliaia di utenti a condividere le loro reazioni e ad ottenere più di 15.000 retweet.


Step 5. Compila correttamente i profili dei social network

Sfortunatamente, non avrai la possibilità di mostrare i tuoi contenuti agli utenti se chiuderanno il tuo profilo. Il tuo profilo sui social media è l’equivalente di una landing page del tuo sito web. Questa è la tua occasione per interessare il visitatore alla tua pagina.


Scopriamo quali sono le cose migliori da fare per le piattaforme di social media più popolari. Ecco i nostri consigli per creare un profilo Facebook efficace:

  • Carica un’immagine del profilo accattivante per fare una buona prima impressione;
  • Rendi il tuo nome utente e URL facili da ricordare;
  • Includi il maggior numero possibile di dettagli aziendali;
  • Racconta la tua storia nella sezione Informazioni;
  • Aggiungi un invito all’azione e un post in evidenza.

L’ottimizzazione del tuo profilo Instagram dovrebbe includere questi passaggi:

  • Trasmetti la tua personalità nella biografia di 150 caratteri;
  • Prova ad utilizzare hashtag ed emoji;
  • Usa spaziatura e interruzioni di riga;
  • Includere un tipo di informazioni di contatto, come un collegamento al tuo sito web;
  • Aggiungi il tuo indirizzo e aggiungi un pulsante “Ottieni indicazioni” corrispondente.

Infine, vediamo cosa puoi fare per Twitter:

  • Utilizza l’intero limite di 160 caratteri;
  • Includere le parole chiave giuste;
  • Usa umorismo e frasi accattivanti;
  • Usa con molto tatto la falsa modestia
  • Aggiungi il tuo sito web e altri account social.

Step 6. Crea un calendario dei post

Prima di poter procedere alla creazione dei contenuti, è necessario pianificarli. Ogni profilo social potrebbe richiedere contenuti specifici, o dovresti perlomeno adattarli a seconda della piattaforma utilizzata. Assegna un significato ai tuoi post che riflettono gli obiettivi di business che hai appena impostato.

Inserisci post diversi nel tuo calendario. Se promuovi sempre i tuoi prodotti e servizi, gli utenti possono stufarsi molto presto. Applica un rapporto 80-20:

  • L’80% dei tuoi post dovrebbero essere informativi, educativi o divertenti;
  • Il 20% dovrebbe essere una promozione diretta della tua azienda.

Il processo di pianificazione è essenziale per non sprecare risorse aziendali, è molto più facile apportare modifiche prima di pubblicare i contenuti. Una volta creata la bozza del piano, puoi utilizzare gli strumenti di pianificazione per vedere come apparirebbe sulla tua griglia / sequenza temporale. Puoi utilizzare strumenti di pianificazione o la pianificazione in massa per controllare il formato dei tuoi post.

Onlypult è un servizio che supporta calendari dei contenuti per social media e ti aiuta a gestire diversi tipi di contenuti per ogni canale. Puoi pianificare e programmare le tue attività in anticipo per essere sempre concorrenziale. Inoltre, creare un calendario su Onlypult ti aiuta a distanziare i tuoi post e condividerli negli orari migliori.

Step 7. Crea contenuti

Le specifiche della creazione di contenuti dipendono da ciò che hai deciso di pubblicare. A questo punto, dovresti avere ampie informazioni per creare contenuti di alta qualità che facciano colpo. Ricorda che, oltre a creare post da zero, puoi condividere e riutilizzare i contenuti generati dagli utenti.

Sulla base dell’analisi della concorrenza e degli attuali trend dei social media, definisci il tuo tono di voce, cioè la voce distinta che il tuo brand usa per “parlare” con il tuo pubblico. Ciò garantirà una brand reputation univoca su tutti i canali di comunicazione.

A questo punto, il tuo contenuto è pronto per essere pubblicato. Dovresti però ricordarti di essere flessibile al riguardo. I trend online vanno e vengono, quindi a volte dovrai essere pronto ad agire rapidamente. Questo approccio è chiamato marketing situazionale.

Nel corso degli anni, abbiamo assistito a trend come la Cinnamon Challenge, la Kylie Jenner Lip Challenge o “Storm Area 51”. Indipendentemente da ciò che pensi al riguardo, è utile attingere a quell’area. Stai al passo con in sentiment generale e rendi i tuoi post pertinenti agli eventi attuali.

Inoltre, sii pronto a cambiare il tono di voce sulle diverse piattaforme. Poiché i social media hanno regole non dette e dati demografici diversi, è necessario che si rifletta nella tua narrativa del brand. Ad esempio, Instagram può essere più allegro, mentre LinkedIn è più professionale.

Step 8. Testa, valuta e modifica la tua strategia

Quando alla fine pubblicherai il contenuto, il lavoro non sarà finito. Uno degli aspetti migliori dei social media è che il rendimento del tuo account è misurabile. Ciò si collega all’argomento dell’analisi dei social media e dei dati integrati, nonché all’utilizzo di servizi specializzati per tenere traccia dei dati.

Imposta il monitoring prima dell’inizio della campagna e monitora i parametri chiave descritti nel passaggio 1. Una volta che questi dati iniziano a entrare, utilizzali per valutare la tua strategia. Guarda quali post stanno avendo un impatto maggiore e fai in modo che i post futuri seguano lo stesso schema.

La ragione per controllare i tuoi risultati non è perché devi dubitare delle tue decisioni. Nella sfera social, le cose cambiano alla velocità della luce. L’attenzione delle persone si sposta rapidamente, emergono nuove piattaforme e i trend diventano irrilevanti. La tua strategia sui social media dovrebbe essere uno script dinamico tenga conto della natura volatile di Internet.

Quando apporti modifiche, fallo sapere a tutti gli altri membri del tuo team. Se vuoi che lavorino tutti con lo stesso obiettivo, tienili aggiornati.

Template per piano di social media marketing

Il modo migliore per organizzare un piano per i social media è creare un calendario dei contenuti. Puoi utilizzare Google Fogli, fogli di calcolo Excel o un servizio specializzato. Tutte le attività possono essere suddivise in categorie in base a:

  • ora e data di pubblicazione;
  • tipo di contenuto e canali social;
  • titolo o descrizione del contenuto;
  • link a documenti di supporto;
  • persone responsabili della creazione e della pubblicazione.

Di seguito sono riportati alcuni template di piani editoriali per social media. Includono punti chiave che aiutano i gestori dei social media a navigare in tutte le attività. Se ci sono ulteriori informazioni che il gestore desidera includere, come promemoria o promozioni, possono essere aggiunte alla tabella.


Spetta al manager decidere cosa renderà la navigazione più facile. Ad esempio, il modello successivo è suddiviso in tabelle con un colore diverso per ogni canale di social media a cui è indirizzato il contenuto. Come puoi vedere, la tabella non è uniforme. Alcuni account richiedono la pubblicazione di post più frequentemente, come quelli con un numero di utenti più alto.\


L’ultimo modello è per lo più focalizzato sulle tempistiche. Se il gestore ha calcolato accuratamente il momento migliore per pubblicare sulle diverse piattaforme, questo piano funzionerà bene. Specifica chi è responsabile in un dato giorno, cosa riguarda il contenuto e qualsiasi altra cosa a cui il manager ha bisogno di accedere rapidamente.


Planner di post per social media Onlypult

Onlypult è una piattaforma per la pianificazione dei post sui social media con funzionalità estese. Ad esempio, include la possibilità di gestire più account, pianificare post e modificarli in modalità calendario, modificare foto e molto altro ancora. Inoltre, puoi accedere ai report delle analytics che presentano i dati in modo facile da leggere.

Sebbene i social network siano prevalentemente utilizzati su dispositivi mobili, la cosa è ben diversa per i social media manager. Lavorare sui tuoi account di social media è molto più facile con una piattaforma web. Puoi vedere il layout completo dei mesi successivi e apportare modifiche ai post programmati quando necessario.

La pianificazione dei contenuti di Instagram e Twitter non è facile a causa della loro API, ma Onlypult riesce a superare questa limitazione. Per pianificare i post sul tuo social media planner, devi:

  1. Vai al sito web di Onlypult.
  2. Iscriviti per una prova gratuita di 7 giorni o scegli un piano a pagamento sulla home page.


  1. Crea un account di social media, che ti porterà al pannello di controllo.
  2. Fare clic su Aggiungi post e trascinare i file che vuoi calendarizzare.


  1. Aggiungi la descrizione, gli hashtag, il primo commento e tutte le informazioni generali che normalmente includi nei tuoi post.
  2. Hai la possibilità di selezionare sia foto che video, e anche album fotografici.


  1. Seleziona l’ora e la data in cui il post deve essere pubblicato.
  2. Fai clic su Pianifica e verrai reindirizzato nuovamente alla tua dashboard.

Come puoi vedere, l’intero processo non richiede molto tempo ma fornisce tutti i vantaggi extra della pianificazione dei post. Questo ti assicurerà di avere sempre ottimi contenuti pronti per essere pubblicati. Successivamente, puoi analizzarne le prestazioni e ottimizzare le tue strategie per il social media marketing.

FAQ

Quali sono gli obiettivi dei social media?

Gli obiettivi dei social media sono risultati generali che ti danno la direzione generale per le attività online. Variano da brand a brand e possono cambiare nel tempo. Alcuni esempi includono la crescita delle entrate, la generazione di più traffico o l'aumento dell'engagement del brand.

Come si crea un modello per i social media?

Fortunatamente, ci sono tonnellate di risorse che hanno praticamente tutto già incluso. Dovrai soltanto:

  1. Scegliere il template per social media più adatto a te e scaricarlo;
  2. Compilare il testo in modo conciso;
  3. Aggiungi grafici, immagini o collegamenti per renderlo più informativo;
  4. Salvalo e condividilo con il resto del tuo team. Se vuoi, puoi consentire la funzione di modifica;
  5. Tienilo a portata di mano e fai riferimento ad esso per qualsiasi nuova attività.

Quali sono i vantaggi della pianificazione dei contenuti?

Alcuni dei motivi per cui i brand utilizzano i servizi di pianificazione dei social media sono:

  • Non devi essere disponibile o essere fisicamente dietro la scrivania per assicurarti che il contenuto venga pubblicato in un momento specifico.
  • Puoi gestire il distanziamento dei tuoi post e apportare modifiche.
  • Puoi gestire più account diversi da un'unica interfaccia.
  • Avrai più tempo per concentrarti sulla creazione di contenuti migliori e sul perfezionamento delle tue strategie.
  • CONDIVIDERE: