Come utilizzare un canale Telegram per l’azienda

24 luglio 2019

È da molto tempo che i social media e le app di messaging non sono più solo una piattaforma per comunicare con famiglia amici e colleghi, ma bensì potenti strumenti per promuovere i propri brand che non dovrebbero essere ignorati dalle aziende, che siano grandi o piccole imprese. I social media offrono l’opportunità di promuovere il proprio brand, ricevere feedback rapidi, e aumentare la fidelizzazione dei clienti. Tuttavia, mentre la maggior parte delle aziende ha già i propri account Instagram, gruppi Vkontakte, pagine Facebook o canali YouTube, pochissimi di loro usano ancora Telegram per la promozione. Permettici di raccontarti perché non è mai troppo tardi per creare un canale su questa popolare app messenger.

Perché quest’app di messaging è utile e promettente per le aziende?

È possibile creare un proprio canale. Utilizzandolo, aziende e individui possono fornire informazioni sulla propria attività e attirare nuovi clienti.

Il canale Telegram è molto simile alla pagina del proprio brand su Facebook, ma qui il contenuto testuale ha la funzione più importante. A differenza di una semplice chat, il canale consente ai suoi proprietari di pubblicare solo i propri post e allegare ad essi contenuti diversi.

Ci sono canali aperti e chiusi. Le informazioni pubblicate su un canale aperto sono disponibili per qualsiasi utente del messenger. Un canale chiuso è diverso in quanto il relativo contenuto è nascosto agli utenti che non lo seguono. Il proprietario può invitare gli utenti sul proprio canale o generare un link che consente agli utenti di aprirlo per unirsi al canale. Il contenuto pubblicato su un canale chiuso è disponibile solo dopo avervi aderito. Alcuni inserzionisti, quando pubblicano post promozionali, chiudono i loro canali per abbassare il prezzo per i follower e scoprire quanti di loro compreranno.

Tutti i canali sono suddivisi tra blog personali e canali basati su temi di persone comuni e canali di brand e media.

I canali comuni di intrattenimento e informazione coprono uno o più argomenti correlati. Ad esempio, novità e recensioni di album musicali, vecchie foto, audiolibri, selezioni di merci e annunci di sconti, vendita di biglietti aerei, articoli sulla psicologia, canali sulle relazioni, sesso e auto-sviluppo. Possiamo continuare con esempi infiniti. In ogni caso, ogni canale ha il suo pubblico fedele.

Mentre le persone comuni o i personaggi pubblici creano i loro canali personali su Telegram per esprimere le proprie opinioni e condividere i propri contenuti o quelli di altri, i canali dei brand sono completamente diversi. È un altro modo di comunicare con il consumatore finale, un’opportunità per essere più vicini a loro e raccontare il prodotto in un modo diverso.

Motivi per cui i brand creano canali su Telegram:

  • Notifiche istantanee agli utenti e feedback rapido.
  • Portata ampia. La percentuale media di “visualizzazione” di un post è compresa tra 60-80%. Per fare un paragone la percentuale di “visualizzazione” della pagina del brand su Facebook è circa il 10% del numero totale di follower.
  • Pubblicità a prezzi accessibili. Se scegli l’inserzionista giusto, la conversione sarà più alta rispetto a quella sui social media.

Gli utenti di Telegram sanno perché seguono particolari canali. Se una persona segue il canale di un brand su messenger, è già più fedele dei follower sui social media, ed è pronta a ottenere informazioni rapide sulla società.

Quando un nuovo post viene pubblicato sul canale, il follower riceve una notifica immediata. Nonostante sia possibile disattivare le notifiche del canale, l’utente può vederle all’apertura del messenger. Sono contrassegnati come messaggi non letti sulla chat.

Peculiarità di avere un canale. Pro e contro

Prima di creare un canale e investire denaro nella promozione, è necessario darsi una risposta a diverse domande:

  1. Perché creare un canale?

Quando crei un canale Telegram, dovresti avere un obiettivo. Dal punto di vista del business, il canale aiuta ad attirare parti aggiuntive di pubblico, ed è un modo per incoraggiare la fedeltà e creare un atteggiamento positivo nei confronti del brand.

  1. Quanto tempo dovresti dedicare al canale?

Creando un canale, dovresti ricordare che devi dedicare abbastanza tempo ad esso e fornire contenuti ai tuoi follower. Più velocemente crescerà il pubblico del canale, più tempo spenderai per la gestione, la creazione di contenuti unici, la comunicazione con gli inserzionisti, e la ricerca di nuove piattaforme. l proprietari di blog personali possono trascorrere da mezz’ora al giorno a diverse ore al giorno anche nei fine settimana, mentre la gestione di un canale aziendale deve essere completamente supervisionata da uno specialista SMM.

  1. Cosa pubblicare?

Contenuti unici sulla tua azienda e su interessanti campi di attività. Racconta storie sul tuo brand o sui dipendenti dell’azienda, usa formati diversi per i tuoi post (articoli, battute, testi, sondaggi, selezioni e così via) e guarda la reazione. Se possibile, prima di iniziare, effettua un piano di registrazione per le prossime settimane.

Pro

  1. Pubblico interessato

Gli utenti che si uniranno al canale sono davvero interessati ai tuoi contenuti e ne hanno bisogno. Sono fedeli ammiratori del brand, o anche i nuovi follower che si sono uniti al canale in cerca di emozioni positive ed informazioni utili. I canali Telegram sono facili da raccomandare agli amici. Più il contenuto è più emozionante, più le persone impareranno a conoscerti.

  1. Feedback rapido

Se l’utente non disattiva le notifiche del canale, vedrà immediatamente una notifica quando viene pubblicato un nuovo post. La reazione dell’utente su Telegram è molto più veloce che su Facebook, Instagram e altri social media.

  1. Sicurezza dei dati dell’utente

Telegram è una delle app di messaging più sicure per quanto riguarda la sicurezza delle informazioni e della privacy della corrispondenza. Ecco perché tutti lo scelgono come base e lo preferiscono a WhatsApp e Viber.

Contro

  1. Elevata concorrenza tra canali personali e commerciali

Alcune persone usano Telegram per uno scopo preciso: “nascondersi” dalla pubblicità e dai brand per seguire canali sulla cultura e blog di figure pubbliche. Cercano contenuti “vibranti e veri”.

  1. Pubblicità “frontale”

I follower di canali ben sviluppati sono già abituati a post pubblicitari mono-tipo e non vi prestano attenzione. Sebbene non ci siano molte opportunità per integrare la pubblicità su Telegram, il prezzo per l’inserimento di post pubblicitari non è così alto, quindi è un grande vantaggio per la promozione di un canale aziendale.

  1. È difficile promuovere il tuo canale aziendale se hai un grande budget pubblicitario che include pubblicazioni di ospiti e raccomandazioni di influencer.

Ci sono sempre rischi che il canale possa rimanere “bloccato a un punto fisso” e smettere di ottenere nuovi follower. Questo problema può essere risolto creando contenuti di alta qualità che rendono le persone disposte a condividerlo con i loro amici e dando bonus esclusivi ai follower utilizzando altri metodi.

Suggerimenti sull’uso del canale

  • Condividi contenuti interessanti, di alta qualità, ed esclusivi per i tuoi follower. Utilizza l’aiuto di copywriter per creare contenuti (il copywriter deve essere uno specialista della promozione su Telegram) se hai l’opportunità di farlo.

  • Assumi un designer o un illustratore per creare e regolare lo stile e le immagini del brand. A tutti piacciono post ben disegnati. Inoltre, il tuo canale può essere individuato molto più facilmente. E non dimenticare i tuoi adesivi.

  • Presta attenzione ai blog personali di Telegram. Le persone si fidano delle raccomandazioni degli influencer. La pubblicità deve essere il più nativa possibile e può essere naturalmente integrata nel contenuto del canale.

  • Utilizza strumenti esterni per gestire il canale e monitorare le pubblicazioni.

Onlypult è un servizio conveniente per gestire gli account dei social media e pianificare post, incluso Telegram. È possibile consentire l’accesso a uno specialista SMM o ad un assistente alle piene funzionalità del proprio account sulla piattaforma senza fornire accessi e password. Consente al proprietario di controllare lo specialista senza preoccuparsi della sicurezza dei dati personali. Nel lungo periodo, dà anche l’opportunità di evitare possibili conseguenze negative dovute alle azioni dello specialista con cui hai smesso di collaborare, e proteggere così il tuo account.

Opportunità di pubblicazione sul canale Telegram

È molto semplice creare un canale: c’è la sezione Crea canale nel menu principale. Una volta premuto, è necessario aggiungere un nome e una descrizione all’icona (logo) che verrà visualizzata agli utenti. Di solito le persone aggiungono un link al loro sito web e/o gestore del canale, contatto e-mail o altri link di social media alla descrizione. Per farla breve, queste sono informazioni sulla compagnia o sulla persona che possono essere utili all’utente.

Pubblicare sul canale è facile quanto inviare un messaggio a un amico. È possibile pubblicare sul canale un collegamento, una foto, una gif, o altri contenuti più complessi di un semplice messaggio di testo. Post non formattati somiglieranno a semplici messaggi di chat. Per rendere il tuo canale diverso dagli altri, evidenziare le informazioni importanti e semplificare la lettura dei post, è necessario utilizzare gli strumenti di pubblicazione. Telegram ha sia strumenti integrati che esterni per sviluppatori.

Esploriamo le opportunità del messenger che sono a disposizione per i gestori dei canali:

  1. Bot

Di norma, i post sono pubblicati su qualsiasi canale tramite bot. Controller Bot (@controllerbot) è uno dei bot più popolari. Consente al proprietario del canale di compilare post con contenuti, impostare parametri di design utilizzando il layout, pianificare post, allegare reazioni o sondaggi, e raccogliere statistiche.

Potrebbe tornare utile al proprietario dell’account creare il proprio bot per aiutare gli utenti. Ad esempio, il bot di Vkusvill, una rete di vendita al dettaglio di alimenti sani, non solo invia offerte speciali ai follower, ma dà anche l’opportunità di vedere le novità del catalogo, campagne promozionali mensili, utilizzare una carta sconto, trovare il negozio più vicino, ordinare prodotti a casa, vedere la cronologia degli acquisti e gli ordini aperti, o contattare il supporto.

E il bot del canale di viaggio 100500 consente all’utente di ricevere notifiche sugli sconti per biglietti aerei e per tour dell’ultimo minuto senza attendere nuovi post sul canale.

  1. Formattazione

Il messenger ha due tipi di formattazione che vengono utilizzati per tutti i post. Ad esempio, potresti avere necessità di evidenziare il testo in grassetto o aggiungere un collegamento a una parola o a una frase. Ti verrà quindi offerto di scegliere tra formattazione via Markdown o HTML.

Gli esempi di formattazione durante la creazione di post:

Markdown
HTML
Grassetto *grassetto* <b>grassetto</b>
Corsivo _corsivo_ <i>corsivo</i>
testo link [testo link](http://example.com/url) <a href=”http://example.com/url”>testo link</a>

Suggerimento: se non hai familiarità con HTML, scegli Markdown. È semplice e intuitivo.

  1. Media

Utilizzando il bot, è possibile aggiungere foto, reazioni, sondaggi o pulsanti URL al post.

  • Le reazioni sono la possibilità di mostrare apprezzamento (o non) ad un post. Puoi anche reagire con una “stella”, un “fuoco”, o un “broccolo”. Per essere breve, il bot può aggiungere tutto ciò che il proprietario del canale desidera. Si possono aggiungere fino a 6 reazioni di voto per creare un così detto sondaggio emoji.

  • I sondaggi (ovvero le votazioni) sono una tradizione di Telegram e non hanno differenze da quelli degli altri social media. Consistono in una domanda con opzioni multiple. Di norma, possono essere aggiunti a un post con il bot Vote (@vote).

  • I pulsanti URL consentono di aggiungere link evidenziati a un sito web. Ad esempio, a un blog, un canale YouTube, un micro-sito web con commenti ad un post, o un articolo.

Su Telegram non ci sono commenti a cui siamo abituati per impostazione predefinita, ma nel 2018 alcuni sviluppatori entusiasti hanno creato un bot che consente di aggiungere la sezione dei commenti degli utenti al canale. L’account manager può decidere se i commenti sono necessari o meno, a seconda del canale.

  1. Articoli

La versione mobile di Telegram possiede un comodo lettore integrato per la lettura di contenuti esterni. Per creare un buon articolo non è necessario essere un blogger: utilizza il servizio Telegra.ph. Si tratta di uno strumento di editing multifunzionale che permette la creazione di un articolo completo e di condividere un collegamento diretto ad esso subito dopo la sua pubblicazione.

La maggior parte dei brand gestisce i propri blog su siti web proprietari o esterni. I link aggiunti al canale Telegram avranno un bell’aspetto anche sulla versione mobile del messenger, mentre sulla versione desktop l’utente verrà reindirizzato al sito web. Inoltre, questa è una fonte di traffico aggiuntiva.

  1. Adesivi

Una delle caratteristiche che le persone adorano di Telegram sono gli adesivi. La maggior parte di essi sono creati da illustratori professionisti e si attengono a diversi soggetti popolari. Ci sono pacchetti di adesivi con personaggi Marvel, il gatto Pusheen, Elon Musk, e altre centinaia di personaggi diversi.

I pacchetti di adesivi sono uno dei modi non tradizionali per aumentare la fedeltà verso il brand o attirare nuovi follower. È molto più facile creare adesivi quando hai già un personaggio (mascotte). Se non è disponibile, questo è un buon motivo per crearne una, o creare adesivi basati su immagini, foto o parole associate al brand. L’importante è che siano pertinenti, emotivi, e versatili – in questo modo le persone li faranno loro e condivideranno con i propri amici.

Puoi creare post pianificati e gestire gli account dei social media, incluso Telegram, con Onlypult. Pianifica i post e non preoccuparti che il tuo account possa rimanere vuoto mentre stai svolgendo la tua routine quotidiana. Non pianificare la tua vita; pianifica i post!

Come dovrebbero essere i contenuti del canale aziendale Telegram, e con quale frequenza è necessario pubblicare post?

Molti imprenditori non creano canali Telegram perché non ne comprendono l’utilità e non sanno e cosa pubblicare.

Ogni modo di comunicare con gli utenti ha le sue peculiarità, e Telegram non fa eccezione. Una persona deve avere un motivo per seguire il canale. Di norma, le persone seguono il canale di un brand per ottenere informazioni esclusive e offerte speciali. E per risparmiare tempo. Anche gli utenti fedeli non hanno sempre il tempo di scorrere l’account Instagram del brand, controllare le e-mail e, più di ogni altra cosa, visitare il sito web. Telegram consente di avvisare rapidamente una persona e ricordare loro che esisti.

La differenza principale della piattaforma è il suo focus sui contenuti testuali. L’azienda può raccontare sul canale Telegram tutto ciò che non è rilevante per altre piattaforme. Ad esempio, puoi pubblicare interviste con i dipendenti, condividere collegamenti a pubblicazioni relative all’azienda, utilizzare il canale come blog, e richiamare l’attenzione del lettore sul testo, non su belle immagini.

Quindi, una casa editrice può raccontare i retroscena del processo di editing, e un brand di cosmetici può pubblicare contenuti esclusivi sui suoi prodotti via Telegram. Indipendentemente dal campo di attività, ogni canale ha bisogno di contenuti unici che le persone possano condividere.

La frequenza di pubblicazione dipende dal contenuto che il brand può e desidera condividere con gli utenti. Non è molto diverso da un piano di contenuti dei social media. Se un’azienda pubblica diversi post e molte storie su Instagram ogni giorno, una frequenza di pubblicazione di Telegram simile non sorprenderà molto i follower. Diversamente, se si pubblicano raramente contenuti su altre piattaforme, i post di Telegram non dovrebbero esser in contrasto con la strategia generale dei social media.

Alcuni suggerimenti:

  • Non comunicare formalmente con i follower, se possibile. Il canale dovrebbe essere “vibrante” e il lettore dovrebbe essere trattato come il tuo amico. Ci dovrebbe essere personalità dietro ogni post, non una serie di frasi standard formali.

  • Non lasciarti tentare dalla tua voglia di “ricopiare” Instagram e contenuti di altri social media su Telegram. Se il contenuto è lo stesso ovunque, l’utente non penserà che valga la pena seguire il canale del brand sul messenger. Una delle funzionalità del canale Telegram del brand sono i primi annunci. Ad esempio, è possibile inviarli un’ora prima di pubblicare su altri social media.

  • Scopri quali utenti sono il tuo pubblico di destinazione e comprendi le loro esigenze. Non dimenticare di usare le reazioni come strumento per ricevere feedback.

  • Non scrivere molti posti. Se il numero di post sarà di decine al giorno, stancherai i tuoi follower e il canale sarà associato con lo spam. Nella migliore delle ipotesi, gli utenti silenzieranno le notifiche, e nella peggiore usciranno dal canale. L’eccezione sono i canali sulle vendite e offerte su viaggi dell’ultimo minuto, nonché i canali di notiziari e altri media noti, il cui scopo è di essere i primi a informare le persone su campagne promozionali redditizie e sconti turistici, o raccontare notizie importanti nel paese e nel mondo.

Promozione del brand su Telegram

Quindi, hai creato il canale Telegram. Il contenuto può essere il migliore possibile, ma nessun canale Telegram può promuoversi da solo.

L’azienda può aumentare il numero di follower attraverso altri social media e il sito web. Aggiungi l’icona di Telegram insieme alle altre sul tuo blog e ricorda di tanto in tanto ai tuoi follower che il tuo canale esiste ancora. I contenuti unici solleciteranno gli utenti a visitare il messenger e seguirne il canale.

Il più alto tasso di conversione e la più alta fedeltà dei follower possono essere raggiunte utilizzando la pubblicità sul messenger stesso. Gli utenti non sono sempre disposti a passare da social network all’altro, quindi la maggior parte del traffico pubblicitario è all’interno dello stesso Telegram. In cambio di denaro o mutuo supporto, i creatori di canali si raccomandano l’un l’altro ai rispettivi follower. È meglio promuovere un canale del brand tramite influencer. Per evitare errori, non dovresti dimenticare di revisionare i post creati congiuntamente quando li finalizzate.

Di solito le negoziazioni sulla pubblicità si fanno direttamente con il proprietario del canale tramite messaggi privati. Alcune piattaforme di lavoro con i social media consentono di pianificare la cancellazione di un post ad un tempo specifico. L’”auto-cancellazione” di un post è solitamente pianificata in un periodo compreso tra le 24 e le 72 ore, oppure mai se le persone preferiscono che la pubblicazione rimanga sul feed per sempre. Puoi anche aggiungere in evidenza il post sul canale. Il post aggiunto sarà visibile a tutti i follower del canale e disponibile tramite il link nella parte superiore della finestra di chat. In genere, i post aggiunti in evidenza sono utili per la navigazione (sezioni, hashtag) o sono annunci importanti (vendite, corsi, e così via).

Molti proprietari di canali, in particolare quelli rappresentanti blog personali, pubblicano link ai blog di qualcun altro di comune accordo. Tuttavia, non tutte le persone accettano di pubblicare la pubblicità di altri proprietari sul proprio blog per non “inondare” il feed e spezzare lo stile generale.

Prima di negoziare sulla pubblicità, presta attenzione non solo al numero di follower ma anche al numero di visualizzazioni uniche dei post sul canale di destinazione. Prima il post viene pubblicato, più visualizzazioni ha. Ma le cifre dovrebbero essere adeguate. Se alcuni dei vecchi post hanno 10 visualizzazioni e altri ne hanno 2000, è quantomeno strano. Se c’è un forte aumento delle visualizzazioni, questo post potrebbe avere visualizzazioni false (ma può anche essere il risultato di una pubblicità che si è rivelata di grande successo). I canali non molto popolari a volte usano tali trucchi per attirare gli inserzionisti che sono in grado di pagare. Collabora alla promozione solo con i proprietari di canali di cui ci si può fidare. Leggi il feedback sugli inserzionisti, ci sono particolari canali Telegram in cui i manager condividono la loro esperienza e danno consigli.

Conclusione

Ricapitoliamo tutto ciò che è stato detto fino ad ora. Daremo alcuni consigli semplici e utili per coloro che stanno per creare un canale Telegram.

  • Non creare un canale fine a sé stesso.
  • Pubblica post su argomenti interessanti per i tuoi clienti.
  • Pubblica regolarmente.
  • Utilizza nuovi strumenti di pubblicazione.
  • Non pubblicare troppo spesso e produci contenuti di alta qualità.
  • Monitora i nuovi follower.
  • Assumi uno specialista per gestire il tuo canale.
  • Tieni d’occhio i canali dei vostri concorrenti.
  • Parla del canale su altri social media (Instagram, Vkontakte, blog aziendale).

E infine, la cosa più importante: provaci senza aver paura!

CONDIVIDERE: