La Generazione Z sono i tuoi futuri clienti. Chi sono, e come raggiungerli?

27 aprile 2018

Mentre gli specialisti di marketing erano occupati a pensare come attirare la Generazione Y, ovvero coloro nati tra il 1982 e il 2000 – i cosidetti “millenial” – , una nuova generazione è arrivata. È la Generazione Z.

Questa generazione è letteralmente cresciuta con le tecnologie, per cui la loro attenzione è molto più difficile da attirare rispetto ai loro predecessori, nella cui epoca le tecnologie non erano sviluppate come oggi. Non dovresti disprezzare i giovani: I bambini di ieri sono gli adulti di oggi, i quali diventeranno utenza pagante. Al momento, il 93% dei teenager fino a 18 anni usa attivamente Internet e i social media, e questo numero è destinato a crescere nel corso del tempo.

Come i millennial, la nuova generazione ha caratteristiche di cui è opportuno tenere conto durante la creazione di una strategia di marketing mirata ad attirare la loro attenzione e rafforzare la loro lealtà. Quali sono? Continuate a leggere, ve lo spieghiamo.

Impara le loro abitudini sui social media

L’attività sui social media è nelle mani dei brand in questo caso: i loro potenziali clienti sono online praticamente 24 ore su 24. Le persone giovani spendono già meno tempo su social media “tradizionali” come Facebook e di più su Instragram. Pertanto, il target delle tue campagne dovrebbe concentrarsi maggiormente su Instagram. Investi di più su di loro e più impegno a creare contenuti interessanti, coinvolgenti a prima vista e relevanti per i teenager fino a 19 anni. Scopri i loro interessi e abitudini e cerca di concentrare l’attenzione dei giovani su di te. Come? Cavalca l’onda dei trend, ovvero il cosidetto “hipe”. La maggior parte dei trend non dura molto, giusto qualche settimana, ed è davvero difficile (se non impossibile) trovarli con degli algoritmi di identificazione.

Concentrati sull’individualità

Alcune persone pensano che seguire i trend giovani ed essere consci della cultura teenager sia sufficiente ad attirare la loro attenzione. Naturalmente, è importante conoscere i trend, ma la Generazione Z è interessata nell’esprimersi ed enfatizzare la loro identità non meno dei trend. I giovani di oggi hanno bisogno di autenticità, non moda. Cerca di trovare una faccia per il tuo brand o un ambasciatore che non sia solo famoso ma anche qualcuno di cui i giovani si fidano. La compagnia Supreme, iconica per la Generazione Z, è un esempio perfetto di questo approccio. Hanno promosso la loro produzione come un modo di esprimere sé stessi che rende gli individui fuori dal coro e in grado di attirare persone rispettate tra i giovani – e funziona. Dai un’occhiata a questa coda di teenager durante una promozione:

Dritti al punto

La vita della Generazione Z life è molto veloce, e non sono in grado ci concentrarsi su qualcosa per più di 8 secondi, esattamente come un pesce rosso. Se non catturi la loro attenzione entro quel tempo, rischi di perdere clienti. Spiega l’uso del tuo prodotto entro 8 secondi e spiega i dettagli dopo, quando l’attenzione è già catturata.

Coltiva valori

La Generazione Z non cede ai video comuni e ai poster contenenti descrizioni di prodotti: il valore implicito significa di più per loro. Guarda gli slogan popolari: “Nike — just do it!” o “Apple — Think different”. Ci sono molte compagnie di successo che producono prodotti sportivi e smartphone, ma questi brand sono unici e popolari per via dei loro valori. Pensa ai valori che il tuo prodotto coltiva: forse è tempo di cambiare slogan o logo?

A prescindere da tutto questo, è importante notare che la Generazione Z apprezza il feedback e adora condividere. Non appena conquisterai i loro cuori, non solo accrescerai la fedeltà dei tuoi clienti, ma otterrai nuovi clienti perché le persone parleranno di te.

CONDIVIDERE:
Abbonarsi alla newsletter di Onlypult settimanale